Home Percorsi fiabeschi Un secolo di fiabe. Lombardia

Un secolo di fiabe. Le fonti delle Fiabe italiane di Italo Calvino


Lombardia

Antonio Tiraboschi (1838-1883)
Bergamasco, si occupò del suo dialetto natale raccogliendo proverbi, canti, aneddoti. Il suo Vocabolario bergamasco, pubblicato nel 1862, fu apprezzato all'Esposizione Provinciale del 1873, tanto che vinse la medaglia d'oro. antonio_tiraboschi
Italo Calvino cita come fonte delle sue Fiabe italiane «sei quadernetti manoscritti di fiabe in dialetto bergamasco».Delle opere di Tiraboschi sono consultabili online:
Vocabolario dei dialetti bergamaschi antichi e moderni, Bergamo, Tipografia editrice Fratelli Bolis, 1973;
Raccolta di proverbi bergamaschi,Bergamo, Tipografia editrice Fratelli Bolis, 1875;
- traduzioni in bergamasco presenti nel volume nel quale sono pubblicate le versioni nei dialetti d'Italia della nona novella della prima giornata del DecameronI parlari italiani in Certaldo alla festa del V Centenario di Messer Giovanni Boccaccio, Livorno, Francesco Vigo, 1875, pp. 38; 155;
- Usi pasquali nel bergamasco, in «Archivio per lo studio delle tradizioni popolari», Palermo, Lauriel, Vol. I, pp. 433-445;
- Proverbi bergamaschi: Agricoltura Economia rurale, in «Archivio per lo studio delle tradizioni popolari», Palermo, Lauriel, Vol. I, pp. 588-593.
(ultima consultazione 14 ottobre 2012)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Isaia Visentini, Fiabe mantonvane, Torino-Roma, Ermanno Loescher, 1879
Il volume è il contributo di Isaia Visentini (1843-1909), studioso di folklore ed insegnante di ginnasio e liceo, alla collana Canti e racconti del popolo italiano, curato da Domenico Comparetti e Alessandro D'Ancona.
(ultima consultazione 14 ottobre 2012)

 

© Claudia Chellini 2012

Torna a Un secolo di fiabe. Le fonti delle Fiabe italiane di Italo Calvino