Home Percorsi fiabeschi Un secolo di fiabe. Liguria

Un secolo di fiabe. Le fonti delle Fiabe italiane di Italo Calvino

Liguria

James Bruyn Andrews, Contes ligures, tradition de la Rivière, recuillis entre Menton et Gênes, avec notes et index, Paris, Ernest Leroux Éditeur, 1892
Secondo quanto riportato nel XX volume della rivista «Folk-lore» (1909), l'avvocato newyorkese James Bruyn Andrews (1842-1909), dopo un breve periodo, fu costretto ad abbandonare la sua professione per motivi di dalute e si stabilì a Menton, dove iniziò i suoi studi sul dialetto e le tradizioni popolari della zona.
Delle sue opere sono consultabili online:
- Vocabulaire fançais-mentonais, Nice, Imprimerie niçoise (Association ouvirère), 1877;
Stories from Mentone in «The Folk-lore record», London, The Folk-lore Society, 1880, pp. 40-52;
Il dialetto di Mentone in quanto egli tramezzi ideologicamente tra il provenzale e il ligure, in «Archivio glottologico italiano», Torino, Loescher, 1890-1892, vol. XII, pp. 97-106 (è pubblicata qui la favola Katarina in provenzale, mentonese e genovese)
Devil Dances in Ceylon, in «Folk-lore», London, The Folk-lore Society, 1896, vol. VII, pp. 307-309;
Neapolitan Witchcraft, in «Folk-lore», London, The Folk-lore Society, 1897, vol. VIII, pp. 1-9.
Inoltre è possibile leggere online in traduzione italiane le fiabe Catarina, La matrigna e Lo specchio.
Andews è autore anche di un Essai de Grammaire Du Dialecte Mentonais: Avec Quelques Contes, Chansons Et Musique Du Pays (Imprimerie niçoise, association ouvrière, Verani et comp., 1875) e del volume Traditions populaires: superstitions, croyances et usages (locaux et contemporains) Questionnaire (F. Giannini & figli, 1896).
Per ulteriori informazioni biografiche su Andrew, clicca qui e qui.
Ulteriori notizie bibliografiche in Giuseppe Pitrè, Bibliografia delle tradizioni popolari, Tornio-Palermo, Carlo Clausen, 1894, p. 2.
(ultima consultazione 14 ottobre 2012)

_______________________________________________________________________________________________________________________

Ubaldo Mazzini, Saggio di folklore spezzino «Archivio per la etnografia e la psicologia della Lunigiana», diretto da G. Sittoni e G. Podenzana, La Spezia, 1911, pp. 69–74
ubaldo_mazzini
Ubaldo Mazzini (1868-1923) fu il primo direttore, fino alla morte, della Biblioteca civica della Spezia, costituita nel 1898. Diresse anche il Museo civico e l'Archivio storico, annessi alla Biblioteca. Ubaldo Mazzini fu anche poeta dialettale e studioso dell'archeologia, della storia, delle tradizioni popolari e del dialetto della Lunigiana e della città della Spezia. Codiresse il «Giornale storico e letterario della Liguria» (1900-1909) e poi il «Giornale storico della Lunigiana» (1909-1923).
Fra le sue opere sono disponibili online:
- la poesia dialettale A Spèza;
- alcune parti di Strufugi. La Spezia, Tip. Lit. di F. Zappa, 1894;
- i racconti dialettali O giüdissio, O so, A lüna, A ne semo ciü' chei!, O retoe nevo, E candee bagne, A vaca e l'erba, A lengua bela;
- la fiaba O dente d'oo in dialetto e in italiano.
(ultima consultazione 14 ottobre 2012)
______________________________________________________________________________________________________________________

Rebaudi Stefano, A vurpe e u luvu, in «A Compagna», 1932
Stefano Rebaudi (1882-1954) fu un collezionista di arte ligure e autore di opere sul dialetto genovese e sull'arte figurativa.
È possibile leggere online il suo articolo Vocabolari del dialetto genovese, pubblicato nel 1930 in «Genova-Rivista del Comune»
(ultima consultazione 14 ottobre 2012)

 


© Claudia Chellini 2012

Torna a Un secolo di fiabe. Le fonti delle Fiabe italiane di Italo Calvino