Home Percorsi fiabeschi Ricerca delle radici popolari degli italiani fra romanticismo e metodo scientifico

 

La ricerca delle radici popolari degli italiani fra romanticismo e metodo scientifico


Dal periodo a cavallo dell’Unità d’Italia fino al XIX secolo, molti intellettuali e studiosi conosciuti a livello europeo, come anche avvocati, insegnanti, medici, garibaldini, andarono alla ricerca delle tradizioni popolari degli italiani e raccolsero pazientemente le manifestazioni orali e di cultura materiale delle realtà locali.

Coniugando il desiderio romantico di andare alla scoperta del "vero spirito popolare", di salvare il dialetto e lo specifico dell’oralità, con il rigore scientifico del metodo storico e comparatista che si stava strutturando in quel momento, questi intellettuali scoprirono che dalle Alpi all’Etna, dal Tirreno all’Adriatico, c’erano (e ci sono) dei fili, dei temi, delle usanze comuni, con l’idea che grazie alla conoscenza reciproca del patrimonio di ogni territorio sarebbe stato possibile fare di tanti popoli il popolo italiano, un popolo che ha nella varietà il suo tratto specifico e specificante.


Che cos'è un fenomeno "popolare"

Come 'l bon sal. Tra fiaba e teatro - Alcune versioni della Fiaba del sale

Renzo Tramaglino e il suo "fiocco sfiòcca"

 

© Claudia Chellini 2012